parallax
  • Home
  • News
  • Energy Manager: legislazione e pratica

mercoledì 05 febbraio 2020

Energy Manager: legislazione e pratica

La legge 10/1991 all’art. 19 pone un obbligo in capo ad alcuni soggetti consumatori di energia.

Tale obbligo prevede la nomina annuale di un tecnico responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia (Energy Manager) - dipendente o consulente esterno - qualora i consumi energetici annui superino le seguenti soglie:

  • consumi annui superiori ai 10.000 tep per le aziende del comparto industriale
  • consumi annui superiori ai 1.000 tep per gli altri settori (civile, trasporti, etc.)

N.B. 1.000 tep corrispondono a 4.500.000 kWh; a 1.300.000 m3 di gas metano; a 1.200.000 litri di gasolio

Ad esempio: 

Le aziende di autotrasporto con consumi superiori a 1.200.000 litri di gasolio sono soggetti obbligati alla nomina dell'Energy Manager.


La nomina dell’Energy Manager è annuale. Va effettuata entro il 30 aprile tramite piattaforma web NEMO


In occasione del seminario sull'energy management, l'Ing. Forni ha delineato un chiaro quadro di quelle che sono le tematiche che girano attorno alla figura dell'Energy Manager. Per approfondire l'argomento consulta la presentazione.

Condividi su